TAPING

L'esordio della tecnica risale al 1973 quando il chiropratico giapponese Kenzo Kase sviluppò un nastro di tessuto estensibile (Kinesio Tex), che avesse un'elasticità e uno spessore tale da richiamare le caratteristiche meccaniche della cute.
Il debutto internazionale della tecnica ci fu nel 1988, quando, nelle Olimpiadi di Seoul in Corea, gli atleti giapponesi esibirono i tape colorati.
Il chiropratico fu il primo che utilizzò il cerotto per il tattamento dei disturbi muscolo-tendinei e sulla base delle sue positive esperienze cliniche introdusse una metodica che ottenne un grande successo prima negli Stati Uniti e poi nel 1998 in Europa.
Oggi esistono molte varianti di questa tecnica:
- Taping Neuromuscolare;
- Linfo-Taping (per il trattamento dei disturbi a carico del sistema linfatico);
- Aku-Taping, introdotto dai medici tedeschi Hecker e Liebchen (per il trattamento delle disarmonie secondo  il decorso dei punti di agopuntura);
- White-Taping®, Dott. Di Spazio 1996 (variante della tecnica precedente con piccoli cerotti telati di colore bianco sui punti d'agopuntura e sui cronozonidi, punti di repere per il trattamento di ​Cronoriflessologia Spinale®​​​​​​​​​​, sulla colonna vertebrale);
- Cross-Taping (tape adesivo a griglia, utilizzato esclusivamente sui punti classici di agopuntura, integra l'azione dei tape colorati nella tecnica dell' Aku-Taping).
Esistono variabili cromatiche dei tape, le quali tendono a rendere specifica la loro applicazione. I colori giallo, azzurro, nero, verde, rosa e color pelle vengono scelti in base al segnale espresso dal corpo letto secondo le leggi della Medicina Tradizionale Cinese.
Il cerotto è leggero, delicato ed ipoallergenico, è privo di lattice e sostanze medicinali. Il suo particolare design ad onda solleva microscopicamente la pelle permettendo all'umidità di uscire. Può essere indossato 24 ore al giorno per più giorni. Crea un effetto lifting sulla superficie della pelle, stimolando in modo leggero, ma continuo la zona interessata migliorando la circolazione ed alleviando la disarmonia
.

www.valentinagiovannini.com  |  Valentina Giovannini |    Mobile: +39 348 0620705  |    P. IVA 02289280469|Self-employed law 4/2013

  • Facebook Classic
  • LinkedIn Classic